#rugbysound16 – 03.07.16 – Day 10

I simpatici e ironici Iron Mais hanno chiuso il XVI° Rugby Sound Festival: la kermesse che ha fatto ballare, divertire il popolo del rugby di Parabiago e non solo

Iron Mair Rugby Sound 15Parabiago – I simpatici e ironici Iron Mais di Cermenate, hanno chiuso il XVI° Rugby Sound Festival : la kermesse che ha fatto ballare, divertire il popolo del rugby di Parabiago e non solo, proponendo buona musica tutte le sere.
E’ la prima volta che veniamo al Rugby Sound Festival,  siamo stati accolti bene dal pubblico ed organizzatori. I ragazzi sono stati vicini, ci hanno provocato e noi abbiamo dato”. A parlare è la portavoce  “Contessina”, ovvero Francesca  che con Testa di cane – Vox + Benjolele + animali vari Il Diserbante – al contrabbasso,  Ragazzo Nutria – Chitarra,  Francesca La Contessina – Violino+vox,  Jack Iron Mair Rugby Sound 18Pannocchia– Banjo+vox, Marco Stalla detto Burrito – Batteria hanno coinvolto il parterre del  Venegoni-Marazzini, Tempio del rugby nostrano al quale la manifestazione è dedicata.

E’ stato un onore per noi chiudere questa importante manifestazione, ma sembra che ce la siamo cavati. Circa i progetti a settembre uscirà il nuovo EP con circa 5 brani tutti scritti da noi, oltre a delle “Cover” rigorosamente stile “Mais-Pannocchia”, con ispirazione alla polversosa America, tra “cow punk/Agro Trash Bluegrass/ Metal/Rockbilly ”,
Iron Mair Rugby Sound 19si congedano cosi i ragazzi-pannocchia, come amano definirsi, che hanno portato a Parabiago un uragano di energia, ironia e buona musica:, apparsi anche a X-Factor che ha dato loro la notorietà mediatica.
La stessa energia respirata nei dieci giorni che hanno visto alternarsi sul palco: Gogol Bordello, Salmo, Davide Van De Sfroos (Official), Alborosie Official Page, Bandabardò, Derozer Punk Rock, Shandon, Gli Statuto, e ultimi i IRON MAIS

Enzo Mari [Sempione News] Foto Articolo: Beppe Fierro
Foto Copertina: Elena di Vincenzo